Chi Siamo

A lungo immaginata, progettata, costruita mattone su mattone. Anzi libro su libro. Doralice è una libreria con un’anima.

Per Viviana Montalto, Il 20 novembre Doralice è sorta a Contemplazione, con lo Stretto di fronte, in un territorio sprovvisto di librerie. Finora. È una zona molto popolata, ma agli abitanti manca un punto di riferimento culturale. Proveremo a diventarlo.

Doralice è come un salotto (e un salottino c’è, al secondo piano), la gente può fermarsi a parlare sfogliando i nostri libri. Il lettore può gustare l’impronta personale che Viviana ha dato a Doralice. Innanzitutto sulla “materia prima”, puntando sulla carta riciclata, prodotto raro nell’industria editoriale. Poi, attivando un circuito di realizzazione e vendita di oggetti artigianali, una sorta di commercio equo-solidale a chilometro zero. E soprattutto i libri. Si parte con circa tremila volumi, ognuno dei quali frutto di una ricerca appassionata e tenace.

Grazie a internet, oggi possiamo avere qualsiasi titolo, ma andare in libreria è ancora qualcosa di irrinunciabile. Voglo essere una brava libraia, perché i libri sono uguali dappertutto. Sono le persone che, se necessario, possono dare un consiglio su cosa leggere quelle che fanno la differenza. Tra spazi espositivi ispirati alla facile accessibilità, in uno spazio grande abbastanza da poter offrire ambienti diversi, tra grandi firme e, meno conosciuti, autori della letteratura erotica, arrivano i primi consigli. Sono orgogliosa di poter offrire molti titoli in lingua originale, in tante lingue. Testi nelle grandi lingue europee, per chi non ama i traduttori, testi rumeni, arabi, russi, ucraini, srilankesi: a Messina vivono tante persone di altre nazionalità, sarà per loro una possibilità di accesso alla cultura.

Sono anche molto orgogliosa di avere in scaffale una vasta scelta per un genere che adoro: le favole illustrate, anche queste in versione bilingue”. “Leggo per legittima difesa” dice Woody Allen, e abbiamo tutti bisogno di difenderci, di questi tempi.